La nostra storia

La nostra storia

IDEA onlus è stata fondata da un gruppo di medici infettivologi afferenti all’ospedale Cardinal Massaia di Asti e all’Università degli Studi di Torino e da alcuni amici sostenitori, con la finalità principale di organizzare interventi sanitari in Paesi a basso reddito. L’intervento in loco è partito nell’Ospedale S.Kizito di Matany (nel nord dell’Uganda, nella regione del Karamoja)– in un’area a elevata prevalenza di malattie infettive, tropicali e non, quali tubercolosi, malaria, parassitosi intestinali, malattie a trasmissione sessuale - da parte di medici italiani si è concretizzato inizialmente in un progetto dedicato alla diagnosi e cura dell’infezione da HIV/AIDS, che ha previsto attività di formazione per il personale locale, l’affiancamento clinico da parte di medici specialisti volontari, l’implementazione della strumentazione di laboratorio necessaria al follow-up dei pazienti (in particolare con l’acquisto di un apparecchio per la conta dei CD4, fondamentale per il monitoraggio dell’andamento della terapia). Contemporaneamente, è iniziata un’attività di affiancamento ai medici locali nei reparti dell’ospedale, in particolare con la presa in carico da parte dei medici espatriati del reparto Tubercolosi (60 posti letto, numero medio di ricoveri 65 pazienti).

Dal 2010 IDEA onlus ha stipulato una convenzione con l’Università degli Studi di Torino e il S.Kizito Hospital, che permette a medici afferenti alle Scuole di Formazione Specialistica in ambito internistico e a personale medico dell’Università di realizzare stage residenziali in loco per periodi variabili tra 1 e 6 mesi, finalizzati al supporto dell’attività ospedaliera, allo scambio reciproco, al confronto pratico e teorico mediante la realizzazione di seminari e la gestione di casi clinici. IDEA sostiene inoltre grazie ai suoi donatori il Laboratorio Analisi dell’ospedale mediante la fornitura dei reagenti per la chimica clinica e la manutenzione delle apparecchiature, fondamentali per garantire l’effettuazione delle indagini di laboratorio di base indispensabili alla diagnostica clinica. Sempre in ambito diagnostico, IDEA sponsorizza l’effettuazione degli esami bioptici necessari alla diagnosi differenziale di alcune tra le più diffuse patologie tumorali.

La presenza di personale espatriato sul territorio ha consentito di individuare altri ambiti di intervento, complementari a quello medico ed integrati alla vita della comunità afferente all’ospedale ed alla missione. Dal 2010, si è iniziato un progetto di sostegno alimentare per i pazienti ricoverati presso l’ospedale, in grado di fornire l’apporto proteico fondamentale (Progetto Akoro’, “fame” in lingua Karimojong).
Dal 2011 sono inoltre iniziate attività non mediche sul territorio circostante all’ospedale, dedicate in particolare alla formazione giovanile: sono stati svolti da volontari dell’Associazione corsi di informatica per ragazzi delle scuole superiori (grazie alla realizzazione di una aula informatica) e corsi di formazione per animatori locali. IDEA è impegnata nel sostegno scolastico a ragazzi di differenti età, afferenti a scuole primarie, secondarie, sino all’Università per gli studenti più meritevoli, con copertura di tasse scolastiche, divise, libri e materiali di consumo, spese di trasporto, vitto e alloggio; vengono sponsorizzate anche la costruzione di nuove scuole, le spese di manutenzione degli edifici già esistenti, la realizzazione di pozzi e dormitori.

A partire dal 2012 inizia per IDEA onlus una nuova sfida: i progetti di IDEA aumentano e la collaborazione si amplia ad altre regioni, altri ospedali, altri popoli. E’ infatti partito a gennaio 2013 il primo progetto scolastico ad Apeitolim, villaggio ancor più remoto del Karamoja e sono in fase di valutazione altri progetti in diverse Regioni dell’Uganda.